Cerca nel blog

venerdì 15 luglio 2016

Cipolle ripiene

Vi piacciono le cipolle ripiene?
Ho aggiunto anche qualche patata sempre ripiena.


Vi dico come le faccio io: lavo e tolgo la prima pellicina alle cipolle e senza tagliarle le metto a bollire; contemporaneamente pelo due patate e le taglio a rondelle spesse poco più di mezzo cm e le metto assieme alle cipolle: sempre contemporaneamente metto 3 o 4 zucchine anche 5 a bollire assieme a tutto i resto in modo che il sapore di uno si confonda con l'altro. 
Quando le patate sono QUASI cotte le tiro fuori dall'acqua con la schiumarola,  le lascio asciugare e poi le passo in padella con un po di olio per terminare la cottura in modo che prendano la doratura e le metto nella carta assorbente per togliere l'olio in eccesso. 
A cottura ultimata tolgo dal fuoco cipolle e zucchine e le divido le cipolle da una parte e le zucchine dall'altra. Le cipolle le taglio a metà per il tondo e le lascio raffreddare mentre le zucchine le schiaccio con una forchetta o le trito grossolanamente e le metto in una ciotola. 
Quando le cipolle sono raffreddate tolgo la parte piccola centrale e la metto in un frullatore assieme a circa 100 gr di mortadella e frullo il tutto che poi vado ad aggiungere alle zucchine schiacciate. 
Le cipolle  rimaste le sfoglio a metà   (ne dovrebbero rimanere due fogli ognuna)  e le adagio sul tegame dove ho messo un sottilissimo filo di olio.; in un altro tegame allo stesso modo metto le patate.
Nella ciotola dove ci sono zucchine cipolle e mortadella aggiungo due uova intere una confezione di ricotta una bella ma bella manciata di parmigiano sale q.b. un cucchiaio di latte ed amalgamo il tutto e con quello che ottengo vado a riempire le mie cipolle e le mie patate.
A questo punto non mi rimane che spolverarci sopra un po di pan grattato, un po di origano e nuovamente un filo d'olio sembra più lungo a scriverlo che a farlo.
In forno a 180° sino a che non formano una crosticina dorata.